Home 
Philosophy 
News 
Reviews 
Relics 
Interviews 
Retrospectives 
Concerts 
Links 
Forum 
Contacts 

18/02/2010
Artist: GREG BENDIAN’S INTERZONE
Album: Greg Bendian’s interzone
Year: 1996

Trattasi di relic relativa ad un “vecchio” CD del 1996 assolutamente da riscoprire: “Greg Bendian’s Interzone” del gruppo omonimo.
Siamo al cospetto di un lavoro musicalmente abbastanza allineato ad un altro disco recentemente recensito sul nostro sito: “Rainbow jimmies di Hollenbeck; i GBI contaminano in modo sostanziale le proprie radici jazz con una sana sperimentazione di sostanza che attinge dal rock (pochino) e dall’avanguardia colta contemporanea. Trovato il giusto equilibrio fra improvvisazione (guidata) e composizione, questi validi musicisti ci regalano otto splendidi brani. Mai un minuto di noia. Avant Jazz creativo, lontano dagli stereotipi del genere.
Intrigante.

GENERAL REFERENCES
Genre
Avant jazz
References
Claudia quintet, John Hollenbeck
Vocals
None
Language
None
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent



Pier Molgrinni  
05/05/2008
Artist: KING CRIMSON
Album: The Great Deceiver
Year: 1992

Ho sempre considerato i King Crimson un capitolo imprescindibile della storia del rock.Quanto i nostri abbiano dato dato al progressive è evidentissimo.
La loro opera prima ebbe un effetto devastante sulla scena rock dell'epoca.In the court of the Crimson King rimane ancora oggi un ascolto obbligato per chiunque voglia capire com'è nata la nostra musica e risulta ancora oggi,nonostante oltre 35 anni di anzianita',un album sorprendente, appassionante ed attualissimo.
Buona parte della critica giudica il suddetto l'unico episodio fondamentale nella carriera del Re Cremisi...A mio modestissimo parere rimane sicuramente la tappa storicamente di maggiore importanza,ma non sono affatto convinto che alcuni capitoli successivi siano di minore spessore artistico.In particolare mi riferisco al magico trittico del periodo 73/74,comprendente i capolavori Larks'Tongues in Aspic(1973),Starless and Bible Black(74) e Red (74).
Tre album che sono li' a dimostrare la grande creativita' della band e l'altissimo tasso tecnico dei suoi membri.E' proprio nella dimensione live che tale incarnazione del Re Cremisi diede il meglio di se (non a caso Starless and Bible Black nasce dalla rielaborazione di basi registrate dal vivo).Negli ultimi anni si sono, fortunatamente,rese disponibili diverse pubblicazioni relative ai concerti di questo periodo.
La piu' significativa e completa rimane comunque il quadruplo cofanetto "The Great Deceiver" che,oltre ad offrire ispiratissime versioni di noti classici,contiene molte improvvisazioni inedite (caratteristica di fondamentale importanza dei Crimson 73/74).
Grazie all'ottima qualita' del suono potrete la magia,la fantasia e la potenza della sezione ritmica composta da John Wetton e Bill Bruford,la sempre impeccabile ed originalissima chitarra del deus ex machina Robert Fripp e la fondamentale opera del violinista-tastierista David Cross. Una band capace di creare ambientazioni magiche,ora rudi,violente ed inquietanti,ora raffinate,dolci e delicate. Insomma,una macchina live perfetta,colta all'apice della sua forma.Da avere assolutamente per gli estimatori dei King Crimson,da ascoltare comunque per tutti gli altri,sia per il grande valore storico che per l'indiscutibile valore artistico.

Etichetta: Discipline Records
Catalogo: DGM9904

CD 1:

Palace Theatre, Providence, RI:
June 30th 1974
1. Walk On ... No Pussyfooting
2. Larks' Tongues In Aspic: Part 2
3. Lament
4. Exiles
5. Improv: A Voyage To The Centre Of The Cosmos
6. Easy Money
7. Improv: Providence
8. Fracture
9. Starless

CD Two:

Providence ... continued (encore)
1. 21st Century Schizoid Man
2. Walk Off From Providence ... No Pussyfooting
Walk On to Glasgow ... Glasgow Apollo:
October 23rd 1973
3. Sharks' Lungs in Lemsip
4. Larks' Tongues In Aspic: Part 1
5. Book Of Saturday
6. Easy Money
7. We'll Let You Know
8. The Night Watch
9. Improv: Tight Scrummy
10. Peace - a Theme
11. Cat Food
Penn State University:
June 29th 1974
12. Easy Money
13. ... It Is For You, But Not For Us

CD Three:

Pittsburgh, PA - Stanley Warner Theatre:
April 29th 1974
1. Walk On ... No Pussyfooting
2. The Great Deceiver
3. Improv: Bartley Butsford
4. Exiles
5. Improv: Daniel Dust
6. The Night Watch
7. Doctor Diamond
8. Starless
9. Improv: Wilton Carpet
10. The Talking Drum
11. Larks' Tongues In Aspic: Part 2 (abbreviated)
Penn State University:
June 29th 1974
12. Applause & Announcement
13. Improv: Is There Life Out There?

CD Four:

Toronto, Massey Hall:
June 24th 1974
1. Improv: The Golden Walnut
2. The Night Watch
3. Fracture
4. Improv: Clueless & Slightly Slack
Zurich Volkshaus:
November 15th 1973
5. Walk On ... No Pussyfooting
6. Improv: Some Pussyfooting
7. Larks' Tongues In Aspic: Part 1
8. Improv: The Law Of Maximum Distress: Part One
9. Improv: The Law Of Maximum Distress: Part Two
10. Easy Money
11. Improv: Some More Pussyfooting
12. The Talking Drum


GENERAL REFERENCES
Genre
Rock Progressive
References
King Crimson
Vocals
Substantial Use
Language
English - Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Gaetano Sorrentino  
05/05/2008
Artist: ECHOLYN
Album: Suffocating the Bloom
Year: 1992

Al di fuori della ristretta cerchia dei cultori del progressive resiste la concezione che tale genere musicale abbia regalato opere di spessore esclusivamente durante I primi anni 70,per poi cadere inesorabilmente in disgrazia.I bene informati sanno che fortunatamente cio’ non corrisponde a realta’…
A dimostrazione di quanto appena detto prendiamo in esame la seconda prova degli statunitensi Echolyn,datata 1992,facente seguito ad un discreto omonimo album d’esordio risalente all’anno precedente.Senza ombra di dubbio Suffocating the bloom è il miglior disco degli Echolyn ed uno dei migliori dischi progressive degli anni 90: i nostri rielaborano con grande personalita’ il suond di band storiche,come Gentle Giant e Yes,portandolo ai giorni nostri con una freschezza invidiabile.
Musicisti tecnicamente impeccabili il cui unico intento è mettere le loro doti al servizio delle composizioni.L’album non ha cedimenti,risultando omogeneo e sempre ispirato,culminando nella conclusiva “ A suite for Everyman”,quasi 30 minuti di durata,durante i quali complesse armonie vocali si intrecciano con preziosismi strumentali mai banali.
Insomma,se ancora non avete questo disco correte a comprarlo,non ve ne pentirete assolutamente.Consigliatissimo!

Formazione:

Christopher Buzby-Keyboards and backing vocals;
Tomas Hyatt-Basses,Midi pedals;
Brett Kull-Lead and Backing vocals,guitars;
Paul Ramsey-Drums,Percussion;
Ray Weston-Lead and backing vocals;

Tracklist:

1. 21;
2. Winterthru;
3. Memoris from Between;
4. Reaping the harvest;
5. In every garden;
6. A little nonsense;
7. The sentimental chain;
8. One voice;
9. Here I am;
10. Cactapus;
A Suite for Everyman
11.Only twelve;
12.A Cautious Repose;
13.Bearing Down;
14.Cash Flow Shuffle;
15.Mr.Oxy Moron;
16.Twelve’s enough;
17.I am the tide;
18.Cannoning in B major;
19.Picture Perfect;
20.Those that want to buy;
21.Suffocating the bloom;

1992 Bridge Records, re-release 2000 Echoyn Inc

GENERAL REFERENCES
Genre
Progressive rock
References
Gentle Giant, Yes
Vocals
substantial use
Language
English, male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Gaetano Sorrentino  
 
 <<  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50  >> 
 
Le Reviews sono raggruppate per iniziale dell'Artista
[0][17][8][12][5][10][2]
[5][3][3][5][12][7][13]
[2][3][8][1][7][9][8]
[2][0][1][0][2][4]
Switch to Italian Version
Username

Password
Subscription
 
Artist
Studio CD
Double
Single
DVD
Solist
Live
Bootleg
Relics
Year
Event
No Events